Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie

Ieri l’Istituto Remondini ha organizzato in collaborazione con “Libera Associazioni nomi e numeri contro le mafie” un incontro dedicato alla memoria delle vittime innocenti delle mafie.
I nomi di queste persone sono stati letti ad alta voce, da studenti, da rappresentanti delle istituzioni, delle forze dell’ordine, delle associazioni di categoria e del Rotary Club di Bassano.
Leggere i nomi è stato come riconoscerli tutti in un unico dramma e dedicare ad ognuno di loro un tempo di ascolto, ed era proprio quello che si percepiva, l’atmosfera era di grande ascolto.
Importante, poi, la lezione sul fenomeno dell’agromafia di Riccardo Guido, che da anni collabora con la Commissione Parlamentare Antimafia.

Una lezione in dialogo con le domande degli studenti, tutte molto significative.

La mattinata è stata organizzata molto bene, abbiamo visto l’impegno degli insegnanti nel proporre occasioni come queste per far crescere la cultura della legalità e gli studenti partecipare con molta attenzione
Penso che Bassano possa ringraziare questa scuola una mattinata molto significativa.

Oggi 21 marzo, primo giorno di primavera in varie città sarà celebrata la Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie; i loro nomi risuoneranno di città in città chiedendoci di tenere vivo il loro ricordo.

Teresa Santini

Un importantissimo evento che apre ufficialmente il progetto GREEN TO GO.

IL DIRITTO ALLA SALUTE dei bambini e delle bambine viene sancito dalla Convenzione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza .

Nel libro “La pedagogia della lumaca” Gianfranco Zavalloni, propone IL MANIFESTO DEI DIRITTI NATURALI DI BIMBI E BIMBE,
Ne ricordiamo due che vanno a rinforzare e riconoscere il diritto alla salute:

Articolo 6. IL DIRITTO AL BUON INIZIO
a mangiare cibi sani fin dalla nascita,bere acqua pulita e respirare aria pura

Articolo 7. IL DIRITTO ALLA STRADA
a giocare in piazza liberamente, a camminare per le strade.

Se noi riconosciamo questi diritti fondamentali dei bambini di vivere in un’ambiente sano dato che c’è un legame strettissimo tra la loro salute e i luoghi che vivono e attraversano, dobbiamo conoscere i rischi gravi dell’inquinamento e gli effetti sulla popolazione che cresce perchè più esposta e più vulnerabile.

per questo vi invitiamo a partecipare a questo importantissimo evento che apre ufficialmente il progetto GREEN TO GO.

Un caro saluto da
Renzo, Teresa, Alessandro

ps: PASSATE PAROLA

AULA STUDIO “LUCA RUSSO”

Per me oggi è stata una grandissima emozione partecipare all’intitolazione a LUCA RUSSO dell’aula studio della Biblioteca Comunale.
Ho visto nei famigliari, negli amici e nei rappresentanti dell’amministrazione presenti oggi, ancora molto dolore.
Ho anche percepito però la capacità di trasformare questo dolore in azioni di pace, in impegno culturale.
L’aula studio “Luca Russo” si è mostrata, in questa particolare giornata, come luogo di aggregazione e condivisione di un progetto rivolto specialmente ai giovani: acquisire la capacità di contrastare la violenza, l’intolleranza, il terrorismo con “armi” potentissime come la CONOSCENZA e la CULTURA.
Grazie per l’ impronta lasciata da questo ragazzo…

Teresa Santini

Teresa Santini Consigliera Comunale con delega alla Legalità e alle Pari Opportunità

“Cari amici di Bassano per tutti, nei giorni scorsi il sindaco Riccardo Poletto mi ha dato l’incarico di seguire le Pari Opportunità e la Legalità .
Una delega che ho accettato ben volentieri per continuità e per il grande valore che questi due temi hanno per me e per la nostra lista.
Personalmente credo che darò a questa delega un’interpretazione molto aperta.
Intanto inizierò a seguire i progetti che già sono in atto, mi collegherò con gruppi e associazioni impegnate a portarli avanti. Mi impegnerò a rafforzare la collaborazione con gli Assessori di riferimento.

Se ripercorro la mia storia posso dire che i bambini e i libri sono stati elementi centrali, insieme siamo stati bene, proprio bene! So che anche in questo nuovo impegno li avrò vicini e saranno per me fonte di ispirazione per progetti da realizzare.
Pensate alle Pari Opportunità, sono portatrici di un concetto di uguaglianza tra individui senza alcuna distinzione di genere….pensate quante storie abbiamo per promuovere il riconoscimento delle pari dignità delle bambine e dei bambini, dei ragazzi e delle ragazze, in una prospettiva di crescita e di superamento degli stereotipi.
Così pure per la Legalità i libri e le storie, gli incontri con i testimoni della lotta per la legalità, mi verranno in aiuto per parlare ai più giovani per far crescere la cultura della legalità.
Mi piace prendere in prestito le parole di don Luigi Ciotti e condividerle come condividiamo l’impegno di queste deleghe.
“La legalità può e deve essere anche un gioco da ragazzi, cioè qualcosa che tutti, a cominciare dai più giovani siamo chiamati a costruire giorno per giorno, attraverso scelte consapevoli e comportamenti coerenti”

Ringrazio per la responsabilità che mi è stata affidata e per tutto quello che insieme sapremo esprimere”.

Teresa Santini

La risposta del Sindaco Riccardo Poletto al Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia

“La disponibilità del Presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ad assumere il ruolo di Commissario arriva fuori tempo: come dovrebbe sapere, il Ministero dei Beni Culturali è recentemente venuto in sopralluogo al cantiere per prendere atto dei lavori regolarmente in corso per restaurare il Ponte di Bassano e annunciare l’erogazione dei finanziamenti per i prossimi stati di avanzamento.
Va ricordato al Presidente Zaia che i lavori sono iniziati nel mese di aprile 2017, con qualche difficoltà, e ad oggi per il cantiere rimane confermata la data di consegna, contrattualmente definita, del 30 giugno 2019. Non è stata né richiesta né autorizzata alcuna proroga sulla consegna finale del restauro, né alcun aumento dei costi per i lavori che erano e rimangono pari a 3.990.000 euro. Ricordiamo che il Ponte è costantemente monitorato dall’Amministrazione comunale, in modo particolare dopo i diversi lavori di messa in sicurezza che ne hanno consentito la stabilizzazione e l’avvio e la prosecuzione del restauro. Risulta evidente che non ci sono i presupposti per una gestione straordinaria di questo lavoro pubblico, che deve proseguire affrontando tutte le complessità e gli imprevisti tipici per un cantiere di questo tipo all’interno di una procedura ordinaria.
Venga ovviamente quando vuole il Presidente Zaia a Bassano, sarà accolto benissimo come solo a Bassano sappiamo accogliere. Venga per verificare di persona il cantiere e l’iter dei lavori di restauro, sul quale l’Amministrazione è impegnata ai massimi livelli; venga con i suoi tecnici regionali, possibilmente quelli che lui ha delegato per autorizzare una assai discussa centrale elettrica vicinissima al Ponte degli Alpini, che forse in quella occasione non era per lui un monumento da tutelare paragonabile alla Torre Eiffel. Venga a vedere il caotico cantiere della Pedemontana, con le assurde soluzioni viabilistiche di collegamento realizzate ad esempio in via Settecase.
Lasciamo fuori il Ponte degli Alpini dalla campagna elettorale.”

DIALOGANDO… CON L’UCRAINA

L’ Assessore Oscar Mazzocchin con gli studenti e i professori del progetto Dialogando ha incontrato Tatyana Lomakina, figura pubblica eminente nella città di Mariupol in Ucraina. Laureata presso la Donetsk State University of Management, e Master in amministrazione pubblica.
Una persona con 13 anni di esperienza lavorativa nel governo locale, e focus nella risoluzione di problemi di protezione sociale, cultura e gioventù; 3 anni di esperienza come direttore del Mariupol Development Fund, delegata dell’Agenzia della Democrazia Locale in Mariupol da dicembre 2017, ha organizzato discussioni pubbliche in materia di istruzione civica in Ucraina e ha seguito lo sviluppo di un progetto sostenuto da U-LEAD, mirato allo sviluppo di comitati scolastici dei genitori aventi lo scopo di supportare le riforme scolastiche necessarie. È attualmente coinvolta nella gestione e implementazione di un progetto per lo sviluppo della pratica del budget partecipativo presso il governo locale di Mariupol.

E’ stato un interessantissimo incontro sulle dinamiche geo politiche europee con uno sguardo particolare sul conflitto in Ucraina.

VITE A SANTA CROCE

Domani sera alle 21.00, presso il teatro Remondini si terra’ uno spettacolo davvero speciale e che merita particolare attenzione.

Una classe di quinta elementare (ora i ragazzi sono in prima media) della scuola Canova lo scorso anno ha preparato uno spettacolo teatrale vero e proprio.
Ottimo il lavoro della maestra Barbara Bonato che con grande entusiasmo e passione ha accompagnato i ragazzi nella ricerca storica dei personaggi e dei fatti, nella stesura del copione e nelle frequenti prove.
Un grosso lavoro durato un intero anno scolastico.
Nello spettacolo si ricordera’ il tempo della Grande Guerra, le tradizioni della campagna bassanese, la vita semplice e dura di alcune famiglie. Un tempo che sembra lontano ma che vive nei ricordi tramandati ai nostri anziani.

Anche l’assessore Oscar Mazzocchin vi invita a partecipare e spiega: “E’ uno spettacolo nel quale i bambini parlano dei bambini, della guerra, delle famiglie bassanesi di un tempo e della necessità di tempo di pace”.
L’assessore sara’ presente allo spettacolo e ringraziera’ i giovani attori per il loro impegno e la loro bravura.
Ricordare la Guerra per costruire la Pace.

Non mancate!

GIORNATA DELLA MEMORIA DELLE VITTIME DELLA SHOAH

Il 31 gennaio 1910 è la data di nascita di Giorgio Perlasca “uomo giusto”.
A Bassano lo abbiamo ricordato attraverso la testimonianza di suo figlio Franco.
Prima c’è stata la deposizione dei fiori nel cippo in suo ricordo all’interno della scuola media di Marchesane in collaborazione con il gruppo Alpini, successivamente in Sala da Ponte si è tenuto un incontro con 600 studenti bassanesi. “Una giornata per accompagnare le giovani generazioni verso un mondo che non trasmetta odio e violenze” questo il commento dell’Assessore Oscar Mazzocchin.