SOCIAL DAY 2018

Ecco la testimonianza dell’Assessore Oscar Mazzocchin:

“Ieri più di 3.000 studenti bassanesi si sono sporcati le mani per adoperarsi in lavori nei quartieri, nelle scuole e in tutti quei posti dove la protezione del Bene Comune è preziosa.
Un grande insegnamento per noi adulti a essere cittadini responsabili e consapevoli”.

#socialday

Il Sindaco Riccardo Poletto e l’Assessore Oscar Mazzocchin hanno visitato questa mattina la sede di Bruxelles del Parlamento Europeo assieme ad una cinquantina di studenti di sette Istituti superiori bassanesi e ai loro insegnanti. Nel corso della trasferta i giovani, impegnati nel progetto dell’Amministrazione comunale “Dialogando”, dedicato quest’anno al tema del “viaggio”, hanno avuto la possibilità di approfondire la conoscenza delle dinamiche e delle politiche dell’Unione Europea.

FAMIGLIE SCINTILLE

Presentate in sede di quartiere Firenze, alla presenza dell’assessore Oscar Mazzocchin, le 5 reti informali di famiglie che hanno concorso al bando ‘Famiglie scintille’.
Cinque reti di mamme e papà che con i loro bambini promuoveranno e si attiveranno per il benessere dei bambini e bambine in tutto il territorio bassanese.

Il bando “L’infanzia a Bassano del Grappa tra vitalità, incontri, relazioni e comunità. – Famiglie Scintille -” è nato dall’idea di sollecitare nelle famiglie una riflessione che si estende al loro contesto di vita nella sua globalità, restituendo agli adulti una responsabilità rispetto al “prendersi cura” dell’altro come pratica di cittadinanza attiva.

Il progetto ha l’obiettivo di incentivare le iniziative di sostegno alle famiglie con bambini in età prescolare, (0-6 anni), nella gestione del tempo libero, promuovendo la realizzazione di gruppi di aggregazione informale all’interno di luoghi pubblici del quartiere di residenza, aperti a tutte le persone che volessero partecipare (bambini, mamme, papà, nonni, etc.), con la finalità di incontrarsi, trascorrere assieme del tempo e condividere esperienze comuni.

Complimenti alle famiglie! con l’augurio di fare tante scintille di amicizia e di crescita 😉

Cerimonia di S. Bassiano

Solitamente chi partecipa alla cerimonia di S.Bassiamo apprezza il senso di appartenenza alla comunità bassanese e allo stesso tempo vive un momento di intensa riconoscenza nei confronti di chi, per diversi motivi, si è distinto e merita particolare attenzione. Un riconoscimento di stima e affetto dato dal Sindaco a nome di tutta la città.

Non perdetevi questa occasione!

Domani alle 17.00 al Cinema Da Ponte.

È ora di essere civili

Bassano per tutti ha condiviso l’evento di Circolo Tondelli LGBTI.

I profughi al lavoro come volontari – Comunicato stampa

COMUNICATO STAMPA LISTA BASSANO PER TUTTI: “I PROFUGHI AL LAVORO COME VOLONTARI: UNA BELLA OPPORTUNITA’ PER BASSANO ED UN ESEMPIO PER GLI ALTRI COMUNI”

L’Amministrazione comunale di Bassano del Grappa ha presentato in questi giorni una proposta concreta e ragionevole per la gestione della situazione in cui si trovano i profughi attualmente accolti nella nostra Città.

Obiettivo della proposta è quello di occupare le persone attualmente ospitate a Bassano in lavori socialmente utili, attività di manutenzione di spazi pubblici ed altri piccoli lavori di decoro urbano. Il tutto su base volontaria, come forma di autentico impegno civico e sociale. Lo status giuridico di queste persone, infatti, non consente loro di avere un contratto di lavoro e l’unica forma di impiego alla quale possono dedicarsi è quella del volontariato.

“BASSANO PER TUTTI” sostiene con forza e determinazione la bontà di questo progetto, un’ottima opportunità per favorire un fecondo percorso di convivenza, inclusione e giustizia sociale.

La gestione dei profughi e dell’emergenza umanitaria con cui il nostro Paese sta facendo i conti proprio in questi mesi richiede un tempestivo intervento da parte del Governo nazionale e da parte dell’Unione Europea.
L’Italia non può essere lasciata sola e l’Europa, che proprio in questi giorni sta attraversando una fase di profonda ridefinizione della sua identità, deve dimostrare la sua capacità di affrontare dinamiche geopolitiche come quella in questione con una chiara e determinata azione politica, indirizzata alla tutela della vita umana, della democrazia e della libertà.

I Comuni italiani non possono affrontare da soli un’emergenza di queste dimensioni ed il nostro invito agli organismi competenti è proprio quello di individuare al più presto e nelle sedi opportune delle soluzioni adeguate a quanto sta avvenendo nel Mediterraneo, senza scadere nella demagogia e nel populismo.

La Politica ha il DOVERE di gestire e risolvere i problemi. La proposta della nostra Amministrazione va proprio in questa direzione.

Grazie a questo progetto, potremo conciliare il dovere dell’accoglienza verso uomini, donne e bambini in fuga da guerre e tragedie umanitarie con quello che potremmo definire un vero e proprio “patto di cittadinanza”, grazie al quale le persone ospitate nella nostra Città potranno impegnarsi nella comunità nella quale si trovano a vivere, dimostrando il loro desiderio di incontro e collaborazione con le cittadine ed i cittadini bassanesi.
Molti di questi ragazzi hanno già dimostrato la loro volontà di accogliere questa proposta: un bellissimo segnale, che ci fa ben sperare.
Proprio da questo impegno potrebbero giungere nuovi aiuti al prezioso lavoro svolto dai nostri Consigli di Quartiere, impegnati quotidianamente nelle attività di cura del territorio della nostra Città.

Ci uniamo, con convinzione, alla realizzazione di questo progetto, un utile e proficuo antidoto ad intolleranza e xenofobia e a quella “guerra tra poveri” in cui si rischia di scivolare in periodi socialmente ed economicamente difficili come quello che stiamo attraversando.

Per la lista “BASSANO PER TUTTI”

Mattia Bindella, Capogruppo Consiliare “Bassano per tutti”

Una rete per il sociale.

unareteperilsociale

Là dove la giustizia è negata, dove la povertà è imposta, dove gli individui di una classe sono portati a sentire che la società è una cospirazione organizzata per opprimerli e degradarli, né le persone né la proprietà saranno sicure. (Frederick Douglass)

La congiuntura economica e la conseguente contrazione delle risorse favoriscono un clima di recessione culturale e l’abbassamento dei livelli di protezione dell’intera popolazione. La crisi economica è l’alibi con cui si giustificano azioni e tagli indiscriminati, che minano il tessuto sociale dei nostri territori e rischiano di generare conflitti sociali profondi, cui sarà difficile porre rimedio una volta esplosi. Leggi tutto “Una rete per il sociale.”

Fare politiche di genere. Per le donne.

Farepolitichedigenerei

Tutto questo opporre un sesso all’altro, una qualità all’altra; tutto questo rivendicare superiorità e attribuire inferiorità, appartiene alla fase scolastica dell’esistenza umana, quella in cui ci sono delle “squadre” e bisogna che una squadra vinca sull’altra, ed è estremamente importante salire su una pedana e ricevere dalle mani del Direttore in persona una coppa artistica. Maturando, le persone smettono di credere alle squadre o ai Direttori e alle coppe. (Virginia Woolf)

Il nostro punto di riferimento è una democrazia paritaria, l’effettiva partecipazione paritetica dei sessi a tutte le decisioni che determinano il futuro della società. Leggi tutto “Fare politiche di genere. Per le donne.”

Per i giovani.

Le politiche giovanili vanno al cuore di come una società si pensa e si vive. Sono l’occasione per migliorare la qualità di vita della comunità nel suo insieme.

Investire sui giovani non significa attivare politiche residuali bensì politiche a servizio della crescita e dell’innovazione dell’intera società. Politiche pubbliche e strutturali di sviluppo economico locale e sovra locale, di promozione di capitale umano (aumento delle competenze, rinforzo all’occupabilità, sostegno alla creatività, impulso all’innovazione), di coesione sociale (sviluppo di partnership). Per mettere al centro la responsabilità sociale e l’autonomia personale, per offrire pratiche di cittadinanza. Leggi tutto “Per i giovani.”

Per i diritti civili.

Peridiritti

In una società giusta sono date per scontate eguali libertà di cittadinanza; i diritti garantiti dalla giustizia non possono essere oggetto né della contrattazione politica, né del calcolo degli interessi sociali. (John Rawls)

Ogni persona possiede diritti civili inviolabili senza i quali non c’è giustizia. La piena garanzia di questi diritti può provenire solo dal Parlamento, non certo dalle amministrazioni comunali. Crediamo tuttavia ci siano azioni di riconoscimento e vicinanza che, pur avendo un limitato impatto diretto sulle effettive libertà dei residenti, inviano segnali forti e chiari alla comunità cittadina. Azioni che, se compiute assieme da tanti Comuni, servono anche a richiamare l’attenzione del Governo e del Parlamento. Noi vogliamo compierle. Leggi tutto “Per i diritti civili.”