Vaghe stelle

Un trekking urbano da conoscere!
Vaghe Stelle è un’esperienza di conoscenza attiva dei territori, un’immersione nelle contraddizioni di luoghi spesso contaminati e indecisi, immaginando nuove geografie del lavoro, dell’abitare e dell’arte di vivere.
È un cammino senza fretta ma con molte urgenze, che tenta di ricostruire quell’incerta costellazione formata da piccole realtà economiche e culturali che lavorano in un’ottica di cura e responsabilità.
È un percorso di ricerca-azione che si fonda sul camminare come pratica di rigenerazione territoriale in grado di attivare delle relazioni, promuovere consapevolezza e produrre conoscenza.

UN PERCORSO DI LISTA PER ASCOLTARE LA CITTA’

La lista ha sempre cercato di avere uno sguardo ampio sulle problematiche della città, insistendo in particolare sui 5 temi (5 come le dita delle mani che appaiono nel nostro simbolo) su cui Bassano per Tutti si è più impegnata e che possono riassumersi nelle seguenti parole chiave:

SOSTENIBILITA’, DIRITTI, AMBIENTE, INFANZIA, MOBILITA’.

Queste le iniziative di Lista:

BASSANO PER TUTTI ASCOLTA.
Sabato 14 aprile (Gazebo in centro)
La lista civica Bassano per Tutti presente ad un gazebo in via Verci dalle 8.30 alle 12.30. Assessore, Consiglieri, sostenitori e simpatizzanti si mettono in ascolto di chi vuole approfondire i temi propri della lista. Si mettono in gioco su ciò che la lista ha fatto, su ciò che ha proposto e su ciò che sta facendo.

RIFLESSIONE SUI TEMI DI BASSANO PER TUTTI
Sabato 12 maggio (Laboratorio partecipato)
Un secondo incontro/laboratorio con iscritti e simpatizzanti si terrà durante la mattinata del 12 maggio per programmare l’ultimo anno di mandato di Bassano per Tutti.

BASSANO PER TUTTI RILANCIA
Sabato 9 giugno (Gazebo in centro)
Di nuovo un gazebo in via Verci, (h.8.30-12.30) per un momento di incontro e confronto con la città sui temi usciti dal laboratorio.

SOCIAL DAY 2018

Ecco la testimonianza dell’Assessore Oscar Mazzocchin:

“Ieri più di 3.000 studenti bassanesi si sono sporcati le mani per adoperarsi in lavori nei quartieri, nelle scuole e in tutti quei posti dove la protezione del Bene Comune è preziosa.
Un grande insegnamento per noi adulti a essere cittadini responsabili e consapevoli”.

#socialday

AULA STUDIO “LUCA RUSSO”

Per me oggi è stata una grandissima emozione partecipare all’intitolazione a LUCA RUSSO dell’aula studio della Biblioteca Comunale.
Ho visto nei famigliari, negli amici e nei rappresentanti dell’amministrazione presenti oggi, ancora molto dolore.
Ho anche percepito però la capacità di trasformare questo dolore in azioni di pace, in impegno culturale.
L’aula studio “Luca Russo” si è mostrata, in questa particolare giornata, come luogo di aggregazione e condivisione di un progetto rivolto specialmente ai giovani: acquisire la capacità di contrastare la violenza, l’intolleranza, il terrorismo con “armi” potentissime come la CONOSCENZA e la CULTURA.
Grazie per l’ impronta lasciata da questo ragazzo…

Teresa Santini

GIORNATA DELLA MEMORIA DELLE VITTIME DELLA SHOAH

Il 31 gennaio 1910 è la data di nascita di Giorgio Perlasca “uomo giusto”.
A Bassano lo abbiamo ricordato attraverso la testimonianza di suo figlio Franco.
Prima c’è stata la deposizione dei fiori nel cippo in suo ricordo all’interno della scuola media di Marchesane in collaborazione con il gruppo Alpini, successivamente in Sala da Ponte si è tenuto un incontro con 600 studenti bassanesi. “Una giornata per accompagnare le giovani generazioni verso un mondo che non trasmetta odio e violenze” questo il commento dell’Assessore Oscar Mazzocchin.

Progetto Crisco

Sei un cittadino del Comune di Bassano del Grappa o risiedi nei territori limitrofi?
Vuoi impegnarti attivamente in un progetto europeo per lo sviluppo di azioni che promuovano il dialogo, la coesione e l’inclusione sociale?

Il Comune di Bassano del Grappa lancia una call per coinvolgere 18 persone in CRISCO, un nuovo progetto sostenuto dal programma Europe for Citizens dell’Unione Europea.

Fare politiche di genere. Per le donne.

Farepolitichedigenerei

Tutto questo opporre un sesso all’altro, una qualità all’altra; tutto questo rivendicare superiorità e attribuire inferiorità, appartiene alla fase scolastica dell’esistenza umana, quella in cui ci sono delle “squadre” e bisogna che una squadra vinca sull’altra, ed è estremamente importante salire su una pedana e ricevere dalle mani del Direttore in persona una coppa artistica. Maturando, le persone smettono di credere alle squadre o ai Direttori e alle coppe. (Virginia Woolf)

Il nostro punto di riferimento è una democrazia paritaria, l’effettiva partecipazione paritetica dei sessi a tutte le decisioni che determinano il futuro della società. Leggi tutto “Fare politiche di genere. Per le donne.”